Le castagne calabresi

Home/Le castagne calabresi

Le castagne calabresi

Il programma di lavoro sulla salvaguardia della biodiversità vegetale e animale di interesse agrario condotto dall’Arsac, in attuazione della L.R. n. 14/18 che assegna all’Azienda le funzioni di censimento e di conservazione della biodiversità regionale vegetale, si sviluppa anche in campo castanicolo.

Il patrimonio varietale della Calabria è ampio ed è costituto quasi totalmente da cultivar della specie Castanea sativa. Nel campo raccolta germoplasma castanicolo sito in località 𝐕𝐞𝐜𝐜𝐡𝐢𝐚𝐫𝐞𝐥𝐥𝐨 nel comune di Sersale (CZ), sono custodite, grazie alla collaborazione tra ARSAC e Calabria Verde, più di 50 varietà locali calabresi. La ricchezza di questo germoplasma locale, raccolto e conservato negli anni, consente di evitare la perdita di preziosa biodiversità di una specie come il castagno, che tanta importanza ha avuto in passato, e che può svolgere ancora un ruolo importante nelle strategie agroalimentari del terzo millennio.  All’interno del nostro patrimonio castanicolo, bisogna valorizzare la biodiversità cercando di individuare gli ecotipi che meglio hanno retto in presenza di condizioni avverse. La ricerca della biodiversità in loco, può essere una ottima fonte di germoplasma, da dove ripartire e su cui la ricerca e i vivaisti dovranno lavorare, per offrire materiale antico, ma innovato.

In quest’ambito è stata realizzata questa sezione dedicata alle castagne calabresi, una sorta di mostra pomologica virtuale sulla Biodiversità castanicola, contenente informazioni e foto di alcune varietà ed ecotipi di castagne calabresi censite e conservate dall’Arsac

Le varietà di castagno calabrese iscritte nel Registro Nazionale delle Varietà delle Piante da Frutto

Le 5 varietà calabresi iscritte nel Registro Nazionale delle Varietà delle Piante da Frutto  – Decreto MIPAAF del 25.02.2020 G.U. n. 63 del 10.03.2020: Arturo, Giacchettara,  Mamma, ‘Nserta Calabrese; Riggiola Calabrese. Clicca sull’immagine per accedere alla scheda descrittiva

Le varietà locali calabresi e le aree di coltivazione suddivise per Provincia

Cosenza

Le aree di coltivazione si possono suddividere in: 

versante interno della Catena Costiera (Comuni di Lungro, S. Donato di Ninea, Fagnano Castello, Cerzeto, Rota Greca, Lattarico, Montalto Uffugo, Rende, S. Fili, Mendicino, Carolei, Paterno, Domanico, Lago, Grimaldi, Acquaformosa);  declivi pedemontani della Sila Greca (Comuni di Rose, Luzzi, Acri, Corigliano, Rossano, Longobucco, Campana); piano submontano della Sila Grande (Comuni di Aprigliano, Spezzano, Celico, Pedace, Rogliano, Carpanzano, Parenti, Bianchi, Colosimi, Panettieri).

Ecotipi e cultivar locali  presenti nel cosentino: Arturo, Curcia, Mamma, Nicotera, Nserta calabrese, Nserta rossa, Palermitana, Riggiola Americana, Riggiola calabrese, Ruvellise, Valeriana. Marrone di San Donato, Cirospaca, Spatacciola, Nzertolitana, Ansolitana, Mancina

Catanzaro

I Comuni con ampie aree castanicole sono:

Cicala, Sorbo S. Basile, Carlopoli, Decollatura, Soveria Mannelli, Serrastretta, San Pietro Apostolo, Platania, Conflenti, Fossato Serralta, Pentone Sersale, Cerva, Petronà, Gimigliano, Satriano, Cenadi, Olivadi, Gagliato, Chiaravalle, Petrizzi, Palermiti, Davoli e San Sostene

Ecotipi e cultivar locali  presenti nel catanzarese: Carigliettara, Carmelitana, Corvise, Curcia, Fidile, Giacchettara, Giosefatta, Lucente, Mamma, Nicotera, Nsalernitana, Nserta calabrese, Nserta tardiva, Nzerta Palermiti, Palermitana, Petraiellu, Petraniara, Petrise, Pompa, Riggiola calabrese, Rizzipuglia, Rusellara, Russa o Rossa, Stefanocerra, Vallanara, Veva o “du Vevu”, Succannara

Crotone

Le aree castanicole ricadono principalmente nei comuni di: Savelli, Mesoraca, Petilia Policastro Umbriatico, Carfizi, Verzino, Castel Silano, San Nicola dell’alto.

Ecotipi e cultivar locali  presenti nel Crotonese: Curcia, Nserta calabrese, Riggiola calabrese

Reggio Calabria 

Le aree castanicole ricadono principalmente nei comuni di: Mammola, Martone, Cardato, Delianuova

Ecotipi e cultivar locali  presenti nel reggino: Curcia, Minuta di Mammola, Nserta calabrese, Nserta di Mammola

Vibo Valentia

Le aree castanicole ricadono principalmente nei comuni di: Fabrizia, Monterosso Calabro, Pizzoni, Serra San Bruno, Mongiana, Vazzano

Ecotipi e cultivar locali  presenti nel vibonese: Curcia, Giacchettara, Nserta calabrese

Tuteliamo la Biodiversità in Calabria

Visita la pagina dedicata alla biodiversità calabrese.
arsac

Lotta al cinipide galligeno del castagno

Notizie ed informazioni
arsac

Segnala una varietà autoctona

Se possiedi o sei a conoscenza di un ecotipo di castagno o di una varietà/razza di interesse storico a livello locale, contattaci.
arsac

A cura di Arsac Ufficio Marketing Cosenza

Testi descrizioni varietà locali castagno: Vincenzina Scalzo Centro Divulgazione Agricola n . 23 Decollatura

Foto: A.Scalise F.Petrillo V.Scalzo Divulgatori Arsac

Torna in cima