Rinnovamento della fragolicoltura, prosegue l’azione dell’ARSAC

In Calabria la campagna fragola 2021-2022 in pianura si è appena conclusa. In generale rispetto all’anno scorso la produttività degli impianti è stata inferiore, a causa di un andamento climatico invernale caratterizzato da temperature sfavorevoli e da scarsa luminosità. In compenso la qualità dei frutti è stata molto buona ed il livello dei prezzi più elevato soprattutto nel periodo invernale rispetto al 2021. Si sono aggravati i problemi connessi con la carenza di manodopera che hanno determinato in molte aziende l’abbandono di parte delle piantagioni nell’ultimo mese di raccolta.

Come è noto la produzione è incentrata principalmente nella Piana di Lamezia dove, da alcuni anni, le varietà più coltivate sono Sabrina e Marisol, a cui più recentemente si è aggiunta Melissa che rispetto al 2021 ha raddoppiato le superfici. Continua ad arretrare la vecchia e famosa varietà Camarosa. Tra le varietà di più recente costituzione si registra l’ascesa di Red Sara e un primo ingresso significativo di Marimbella e Primavera.

Intanto prosegue l’attività dell’ARSAC finalizzata ad imprimere nuova spinta e rinnovamento al comparto attraverso lo sviluppo di nuovo materiale genetico che, oltre ad essere pienamente adatto all’ambiente, sia in grado di garantire maggiore caratterizzazione e riconoscibilità sul mercato al prodotto calabrese.

Ligea (LAM 11,23,22) e Medì (LAM 11,85,17) sono le due nuove varietà di fragola che, insieme alla selezione LAM 09,68,4, rappresentano i primi e più avanzati risultati ottenuti nell’ambito di una precedente fase del programma di miglioramento genetico che l’ARSAC conduce direttamente sul territorio calabrese in collaborazione con il CREA–OFA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria Centro di Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura), sezione di Forlì e la Cooperativa Ortofrutticola Torrevecchia di Lamezia Terme (CZ), che si è conclusa nel 2015.

Per le due varietà, Ligea e Medì, si è proceduto a depositare domanda di privativa comunitaria presso l’organismo preposto, il CVPO di Anger e sono in esclusiva del Coviro che ha acquisito la licenza dei diritti di moltiplicazione ai fini della commercializzazione in tutta Europa, rispondendo all’Avviso pubblico emesso l’anno scorso che invitava le Ditte interessate a presentare una manifestazione di interesse.

Per LAM 09,68,4, provvisoriamente anch’essa affidata al Coviro, si dovrà decidere quest’anno se depositare una domanda di privativa comunitaria.

Pienamente entrate nella fase di diffusione commerciale già nella scorsa annata, anche nella campagna fragola appena conclusa, le piante di Ligea, Medì e LAM 09,68,4 sono state distribuite, oltre che in diverse aziende della Calabria e delle altre Regioni del Sud Italia, anche in altri paesi del bacino del Mediterraneo (Spagna, Grecia e Marocco), fornendo buoni riscontri.

Trattandosi di nuovo materiale vegetale finora la produzione vivaistica e quindi la disponibilità di piante è stata limitata (anche se significativa), ma per la prossima campagna 2022-2023 è previsto un importante incremento numerico.

 

Distribuzione in Calabria delle nuove varietà e selezioni ottenute con il Progetto di miglioramento genetico dell’ARSAC negli impianti 2021-2022.
AZIENDE località LAM 68,4 LIGEA MEDI’ TOT.
1 Az. De Nisi Acconia di Curinga 12.000 15.000 15.000 42.000
2 Muscimarro (Torrevecchia) Acconia di Curinga 500 12.000 500 13.000
3 Galati Tommaso (Torrevecchia)

in fuori suolo

Acconia di Curinga 4.000 4.000
4 Galati Giuseppe (Torrevecchia) Pizzo 5.000 5.000
5 Galati Maria (Torrevecchia) Acconia di Curinga 3.000 3.000 6.000
6 F.lli Perugino in fuori suolo Acconia di Curinga 2.000 2.000
7 La Nuova Tropeano in fuori suolo Acconia di Curinga 500 500 500 1.500
TOTALE PIANTE 22.000 35.500 16.000 73.500

La produzione vivaistica delle pianta affidata come detto al Coviro è stata effettuata in Spagna.

Immagine del vivaio delle nuove varietà dell’ARSAC realizzato in Spagna nel 2021 dal Coviro

Come ogni anno il gruppo di lavoro sulla fragola dell’ARSAC, che fa capo all’Ufficio Sperimentazione di Catanzaro, ha costituito a Lamezia T: i campi sperimentali di orientamento varietale e di miglioramento genetico e di seguito si espongono i risultati conseguiti.

Campi di orientamento varietale. Risultati del biennio 2021-2022

I campi di orientamento varietale sono un punto di riferimento nel lametino per la valutazione, attraverso il sistematico rilievo dei dati agronomici, produttivi e qualitativi, delle più importanti varietà in commercio e nuove selezioni ottenute in altri programmi di breeding pubblici e privati condotti nel Sud Italia.

Sono anche il banco di prova delle nuove varietà e selezioni ottenute da ARSAC, che oltre ad essere sottoposte a test di collaudo in varie aziende, vengono sistematicamente inserite in questi campi per l’indispensabile e obiettivo confronto dei principali parametri produttivi e qualitativi con le altre varietà presenti sul mercato.

Nei campi di orientamento varietale il gruppo di lavoro dell’ARSAC effettua sulle varietà e selezioni poste in parcelle da 10 piante fresche a “radice nuda”, ripetute secondo uno schema sperimentale a blocchi randomizzati, il rilievo dei dati produttivi in ogni raccolta e per ogni parcella (produzione totale, commerciale e di scarto e numero dei frutti), utilizzati per calcolare la produzione totale, commerciale e di scarto a pianta espresse in grammi, il peso medio dei frutti e l’indice di precocità di maturazione.

Vengono, altresì,  rilevati, a raccolte alterne, i dati qualitativi di laboratorio su campioni di frutti alla raccolta: grado zuccherino (°Brix), acidità titolabile (meq/100 g), consistenza della polpa (g), brillantezza (L*) e intensità del colore della superficie (indice chroma). L’attività di laboratorio si svolge presso i locali attrezzati del Centro Sperimentale dell’ARSAC di Lamezia T. (CZ).

Veduta del campo sperimentale di orientamento varietale prima della raccolta e pesatura dei frutti dalle parcelle.

Di seguito si riportano i dati produttivi e qualitativi ottenuti nel 2022 e le medie del biennio 2021-2022 delle principali varietà osservate e delle varietà e selezioni attualmente in commercio ottenute con il Progetto di miglioramento genetico dell’ARSAC.

Prospetto riassuntivo dei dati produttivi e qualitativi delle varietà/selezioni valutate nel 2022. Piante fresche a “radice nuda”.
Varietà/selezione Data trapianto Inizio produzione Produzione a pianta, g Peso medio

frutto (g)

Ind. Prec.

(giorni)

R.S.R

(° Brix)

Acidità

(meq/100 g)

Durezza

(g)

Colore
      commerc. totale L* Chroma
Elide 20-ott-21 15-feb-22 626 672 23,8 100 7,9 9,1 586 36,1 46,7
Gioelita (NSG 207) 27-ott-21 7-feb-22 549 583 24,2 97 7,4 9,8 674 37,8 50,8
Limvalnera 15-ott-21 7-gen-22 547 600 21,1 97 9,1 10,8 521 40,6 49,3
Marimbella 27-ott-21 17-gen-22 597 655 22,7 101 8,1 10,2 541 36,2 48,1
Marisol 27-ott-21 31-gen-22 384 423 19,2 105          
Melissa 27-ott-21 17-gen-22 533 569 22,6 89 8,6 8,8 523 39,6 52,0
Parthenope (CIV S115) 20-ott-21 7-feb-22 588 646 23,2 99 7,4 9,5 559 35,9 45,7
Red Sara (Plared 06-39) 27-ott-21 17-gen-22 688 710 24,5 102 8,9 12,0 593 38,5 48,7
Rossetta 27-ott-21 31-gen-22 415 468 18,8 96 8,9 11,1 560 38,7 50,6
Sabrina 21-ott-21 29-gen-21 783 821 22,6 106 7,8 10,3 625 37,5 46,8
Ligea (LAM 11,23,22) 15-ott-21 17-gen-22 520 535 23,5 102 8,4 10,3 598 40,9 52,5
Medì (LAM 11,85,17) 15-ott-21 7-gen-22 630 715 21,0 90 7,6 10,9 508 38,2 46,9
LAM 09,68,4 15-ott-21 7-gen-22 707 784 23,3 92 8,0 10,6 515 37,7 48,4

 

Dati produttivi delle varietà e selezioni valutate sia nel 2021 che nel 2022 e medie del biennio. Piante fresche “ a “radice nuda”.
Varietà/selezione Produzione commerc.

g/pianta

Produzione totale

g/pianta

Peso medio del frutto

g

Indice di precocità

gg

  2021 2022 media 2021 2022 media 2021 2022 media 2021 2022 media
Elide 988 626 807 1117 672 895 22,8 23,8 23,3 104 100 102
Gioelita (NSG 207) 842 549 696 868 583 726 26,6 24,2 25,4 102 97 100
Marimbella 910 597 754 978 655 817 21,0 22,7 21,9 104 101 103
Marisol 842 384 613 925 423 674 22,0 19,2 20,6 107 105 106
Melissa 769 533 651 904 569 737 22,8 22,6 22,7 99 89 94
Parthenope (CIV S115) 878 588 733 965 646 806 21,5 23,2 22,4 108 99 104
Red Sara (Plared 06-39) 783 688 736 821 710 766 22,6 24,5 23,6 106 102 104
Rossetta 620 415 518 684 468 576 19,3 18,8 19,1 107 96 102
Sabrina 890 670 780 972 719 846 20,9 23,6 22,3 106 105 106
Ligea (LAM 11,23,22) 703 520 612 737 535 636 23,4 23,5 23,5 102 102 102
Medì (LAM 11,85,17) 1057 630 844 1200 715 958 20,3 21,0 20,7 95 90 93
LAM 09,68,4 883 707 795 975 784 880 21,5 23,3 22,4 94 92 93
Medie 847 576 711 929 623 776 22,1 22,5 22,3 103 98 101

 

Dati qualitativi relativi a grado zuccherino, acidità e consistenza della polpa dei frutti alla raccolta delle varietà e selezioni analizzate in laboratorio sia nel 2021 che nel 2022 e medie del biennio. Piante fresche a radice nuda.
  R.S.R. (° Brix) Acidità (mq/100 g) Durezza (g)
Varietà/selezione 2021 2022 media 2021 2022 media 2021 2022 media
Elide 7,6 7,9 7,8 10,4 9,1 9,8 549 586 568
Gioelita (NSG 207) 6,7 7,4 7,1 8,6 9,8 9,2 571 674 623
Marimbella 7,4 8,1 7,8 9,8 10,2 10,0 537 541 539
Marisol 7,2 n.d. 7,2 8,8 n.d. 8,8 535 n.d. 535
Melissa 7,3 8,6 8,0 9,7 8,8 9,3 539 523 531
Parthenope (CIV S115) 6,8 7,4 7,1 11,1 9,5 10,3 431 559 495
Red Sara (Plared 06-39) 7,3 8,9 8,1 12,1 12,0 12,1 580 593 587
Rossetta 8,2 8,9 8,6 10,7 11,1 10,9 576 560 568
Sabrina 7,2 7,8 7,5 10,7 10,3 10,5 606 625 615
Ligea (LAM 11,23,22) 8,1 8,4 8,3 11,0 10,3 10,7 607 598 603
Medì (LAM 11,85,17) 6,4 7,6 7,0 10,5 10,9 10,7 507 508 508
LAM 09,68,4 7,4 8,0 7,7 10,9 10,6 10,8 514 515 515

n.d. – dato non disponibile

 

Dati qualitativi relativi alla brillantezza (L*) ed intensità (Chroma) del colore della superficie dei frutti alla raccolta delle varietà e selezioni analizzate in laboratorio sia nel 2021 che nel 2022 e medie del biennio. Piante fresche a radice nuda.
  L* Chroma
VARIETA’ 2021 2022 media 2021 2022 media
Elide 39,5 36,1 37,8 49,1 46,7 47,9
Gioelita (NSG 207) 36,3 37,8 37,1 47,3 50,8 49,1
Marimbella 37,0 36,2 36,6 48,0 48,1 48,1
Marisol 37,0 n.d. 37,0 44,1 n.d. 44,1
Melissa 37,7 39,6 38,7 48,2 52,0 50,1
Parthenope (CIV S115) 36,2 35,9 36,1 42,2 45,7 44,0
Red Sara (Plared 06-39) 37,0 38,5 37,8 45,9 48,7 47,3
Rossetta 37,4 38,7 38,1 49,2 50,6 49,9
Sabrina 35,6 37,5 36,6 43,2 46,8 45,0
Ligea (LAM 11,23,22) 41,8 40,9 41,4 52,7 52,5 52,6
Medì (LAM 11,85,17) 37,2 38,2 37,7 46,0 46,9 46,5
LAM 09,68,4 37,1 37,7 37,4 46,4 48,4 47,4

 

Analisi dei risultati e valutazione delle varietà e selezioni

Osservando i dati produttivi del biennio risulta evidente la differente resa produttiva delle varietà in esame nelle annate 2021 – 2022 con una media a pianta di 870 grammi commerciali/pianta nel 2021 e di soli 576 g/pianta nel 2022.

Varietà in valutazione da più anni

Sabrina: varietà spagnola dei vivai Planasa, conferma la propria valenza produttiva abbinata alla regolarità del flusso produttivo che l’hanno resa largamente prevalente per molti anni in Calabria. I frutti sono molto consistenti, di forma conica regolare e colore rosso intenso uniforme anche in inverno. Si adatta molto bene alla coltivazione in fuori suolo. I limiti dovuti alla elevata sensibilità all’oidio ed al colore dei frutti che diventa troppo scuro e opaco nella seconda parte del ciclo produttivo in coincidenza dell’innalzamento delle temperature con conseguenti problemi di tenuta nella fase di post-raccolta stanno determinando una riduzione delle preferenze da parte dei produttori.

Sabrina fruttificazione

 

Marisol: varietà anch’essa spagnola di Nova Siri Genetic è caratterizzata da buona produttività ( non si tenga conto del dato produttivo nel 2022 dovuto alla scarsa qualità delle piante nelle parcelle) e qualità dei frutti, di colore rosso intenso uniforme, la cui forma non è costante durante il ciclo produttivo e perdono consistenza quando le temperature sono elevate.

Marisol, particolare frutti

 

Melissa: varietà italiana di Nova Siri Genetic, conferma le caratteristiche di rusticità, precocità, con produttività medio-elevata, lunga e scalare, per le quali sta riscuotendo crescente interesse. Risponde molto bene nelle piantagioni in fuori suolo dove è sempre più impiegata

Melissa coltivata fuori suolo

Varietà di più recente costituzione con 2-3 anni di valutazione in Calabria

Elide: varietà italiana del CIV, è una pianta vigorosa e rustica, a maturazione intermedia, che produce frutti regolari, consistenti e di buona pezzatura, rosso intenso e di buone caratteristiche qualitative. E’ risultata tra le più produttive nel biennio 2021-2022 (807 g/pianta) abbinando valori elevati di peso medio del frutto (23,3 g).

Elide

 

Parthenope: altra varietà italiana del CIV, ha evidenziato elevata produttività (733 g/pianta nel biennio), e precocità intermedia. La pianta è rustica e vigorosa. I frutti sono conico allungati, molto regolari, rosso intenso che tende ad assumere una tonalità più scura con le alte temperature ed a calare di pezzatura nella seconda parte del ciclo produttivo.

Parthenope

 

Red Sara altra varietà spagnola di Planasa, si contraddistingue per il bell’habitus eretto, con frutti esposti rispetto alla vegetazione, presenta un flusso produttivo costante con frutti conici molto regolari di colore rosso intenso. La produttività è medio-alta.

Red Sara
Marimbella, varietà italiana di Nova Siri Genetic, ha evidenziato aspetti positivi legati alla precocità e produttività e limiti per i frutti di colorazione non omogenea in inverno (collo bianco) e di pezzatura ridotta

Marimbella

Gioelita, varietà italiana di Nova Siri Genetic, è sembrata abbastanza precoce e di produttività medio elevata e si contraddistingue per l’elevata pezzatura dei frutti (peso medio frutto 25,4 g, il più elevato di tutto il campo) che sono consistenti e di colore rosso chiaro.

Rossetta (Nova Siri Genetic, Italia) interessante per la precocità di maturazione e per la qualità dei frutti di un bel colore rosso brillante e buone qualità organolettiche, sembra evidenziare limiti di produttività e riduzione marcata del calibro dei frutti nella seconda parte del ciclo produttivo.

Le varietà ottenute da ARSAC

Ligea LAM 11,23,22): pianta mediamente vigorosa, con frutti esposti rispetto alla vegetazione e facili da raccogliere. Ha una buona precocità di maturazione e produttività intermedia che è necessario esaltare con l’impiego di piante di qualità. Si distingue per il flusso produttivo ed il calibro dei frutti che sono costanti durante l’intero ciclo (peso medio frutto nel biennio 23,5 g il più alto dopo Gioelita) e soprattutto per la bellezza dei frutti conico regolari di colore rosso brillante molto attraente che si mantiene tale, insieme alla consistenza della polpa, anche con le alte temperature (valori di brillantezza (L*) e di tonalità del colore rosso (Chroma) superiori a tutte le varietà osservate nel biennio), quest’ultimo aspetto molto difficile da riscontrare tra le altre varietà diffuse attualmente in Calabria.

 

Ligea: particolare dei frutti e habitus vegetativo e fruttificazione Da evidenziare la regolarità del calibro e delle forma dei frutti che è costante durante tutto il ciclo produttivo

La Cooperativa Torrevecchia che, insieme all’ARSAC è costitutrice della varietà, nel 2022 per valorizzare le elevate caratteristiche qualitative di questa cultivar, ha attivato con successo un canale commerciale differenziato riuscendo a spuntare prezzi superiori rispetto alle altre varietà commercializzate.

Una confezione ed un cestino di Ligea varietà commercializzata nel 2022 nella linea “Gran Sapore”

Medì (LAM 11,85,17): i principali pregi consistono nella precocità di maturazione (indice 93, la più precoce nel biennio) e nella elevata produttività (con 844 g/pianta è il dato più alto del biennio). I frutti sono di calibro medio-elevato che si riduce marcatamente soltanto durante l’ultima parte del ciclo produttivo, di forma conica molto regolare, di colore rosso intenso uniforme anche in inverno e presentano una buona consistenza anche con le alte temperature. La rusticità ed il vigore delle piante rendono questa selezione particolarmente adatta anche alle coltivazioni in biologico o su terreni stanchi.

Medì: particolare dei frutti, e coltivazione in fuori suolo a Lamezia, precocità e produttività sono i punti forti di questa nuova varietà

LAM 09,68,4: selezione dotata di una eccellente precocità che si abbina ad una produttività finale sempre tra le più alte (795 g/pianta nel biennio). I frutti hanno un calibro elevato che si riduce soltanto durante l’ultima parte del ciclo produttivo, sono di forma conica regolare, di colore rosso intenso uniforme. Il sapore è buono grazie ad un alto contenuto zuccherino e ad un equilibrato rapporto acidi-zuccheri.

LAM 09,68,4: confezione di frutti e immagine di come la fragola ha dimostrato di adattarsi bene anche alla coltivazione in fuori suolo

Nel 2022 il Coviro ha organizzato la produzione vivaistica di Ligea, Medì e LAM 09,68,4 in Polonia dove verranno prodotte le nuove piante destinate agli impianti 2022-2023.

 

Il nuovo vivaio realizzato dal Coviro nel 2022 in Polonia per la produzione delle piante di Ligea, Medì e LAM 09.68,4

Il nuovo programma di miglioramento genetico – Risultati 2022

Il nuovo programma progettuale (della durata di 4 anni) è ripartito nel 2019 grazie al rinnovato Accordo di collaborazione l’ARSAC ha siglato con la Cooperativa Ortofrutticola Torrevecchia di Lamezia T. (CZ) e il CREA–OFA di Forlì.

Nel 2022 il lavoro di campo ha riguardato l’attività di selezione nei campi costituiti presso l’azienda del socio Muscimarro della Cooperativa Torrevecchia, così definiti:

campo semenzali: sono stati valutati circa 2.500 semenzali (=nuove selezioni) ottenuti da 29 nuove combinazioni di incrocio e selezionate 119 piante.

Il campo semenzali nel 2022. E’ qui che inizia ogni anno il percorso di selezione del nuovo materiale genetico attraverso l’attività di selezione pianta per pianta durante tutto il ciclo produttivo.

 

campo di 1° livello: sono state valutate 82 selezioni in parcelle da 8 piante e selezionate 14 accessioni

 

campo di 2° livello: sono state valutate 26 selezioni in parcelle da 8-10 piante e selezionate 18 accessioni;

 

 

Cassette contenenti le piante con zolla delle selezioni individuate nel campo semenzali e nei campi di 1° e 2° livello cartellinate e confezionate prima del trasferimento in vivaio di moltiplicazione.

Le piante delle selezioni individuate nei campi di miglioramento genetico descritti sopra sono state messe a dimora in vivaio di moltiplicazione in Sila presso il CSD ARSAC “Molarotta” al fine di ottenere le nuove piante con cui proseguire l’azione di selezione nel 2022-2023.

 

Il nuovo vivaio 2022 dopo la messa a dimora, ad inizio maggio, delle selezioni da moltiplicare

 

Il vivaio costituito nel 2021 dove sono state mantenute le selezioni ancora in valutazione, al fine di ottenere un ulteriore quantitativo di nuove piante.

 

Nuove selezioni: le top 3 

Tra le nuove selezioni ottenute con l’attuale programma di miglioramento genetico, selezionate  nei campi di 1° e 2° livello descritti sopra, alcune sono state valutate molto positivamente e giudicate meritevoli di essere avviate già da quest’anno in un percorso di moltiplicazione su scala più ampia al fine di ottenere il numero più elevato possibile di nuove piante tale da permettere il loro inserimento, oltre che nei nuovi campi sperimentali, anche in alcuni nuovi impianti aziendali 2022-2023 per un collaudo finale. Di fianco si riporta l’elenco delle nuove selezioni “in moltiplicazione”.

Più in particolare 3 selezioni sono valutate come molto promettenti e di esse se ne riporta una sintetica scheda descrittiva.

LAM 17,140,03: nuova selezione che desta grande interesse per la spiccata precocità, per l’elevata produttività (nel 2022 ha prodotto circa 500 g/pianta nel periodo gennaio- marzo) e per la pezzatura rilevante dei frutti che si mantiene elevata per quasi tutto il ciclo produttivo. Il colore dei frutti, rosso intenso brillante, è uniforme e completo anche in inverno

LAM 17,140,03

 

LAM 17,156,01: nuova selezione che si è distinta per l’elevata produttività conseguita nella prima metà del ciclo produttivo (nel 2022 oltre 400 g/pianta nel periodo gennaio-marzo) e per calibro dei frutti che sono particolarmente attraenti per la brillantezza e l’uniformità del colore e di ottimo sapore (°Brix 9,3). Nella seconda parte del ciclo produttivo le piante hanno evidenziato un calo dell’attività vegetativa e per questo è da valutare con l’impiego di piante fresche cime radicate per esaltarne le caratteristiche di precocità.

LAM 17,156,01

 

LAM 17,187,02: nuova selezione precoce e produttiva (oltre 400 g/pianta nel periodo gennaio-marzo). Le piante hanno un bell’habitus a portamento eretto non troppo folto. I frutti sono sempre regolari e di bella forma, di colore rosso intenso uniforme e completo anche in inverno, molto consistenti. Si è particolarmente distinta anche per le qualità organolettiche (aroma ed elevato contenuto zuccherino, °Brix 9,4)

LAM 17,187,02

Le aziende che fossero interessate a valutare nei propri impianti le nuove varietà e selezioni ottenute da ARSAC possono segnalare l’esigenza al gruppo di lavoro dell’ARSAC oppure rivolgersi direttamente ai vivai Coviro di Cervia (RA) per le varietà brevettate.

Maurizio Funaro

anche a nome del gruppo di lavoro composto da: Mario Ambrosio, Maria Grotteria, Luigi Longo, Giuseppe Matozzo e Gianfranco Spagnolo

ARSAC Ufficio Sperimentazione di Catanzaro

error: Contenuto protetto