Istituto Todaro-Cosentino, ARSAC, Calabria Maceri SPA avviato primo progetto di sperimentazione agraria in Calabria su concimazione con compost organico.

In evidenzaCommenti disabilitati su Istituto Todaro-Cosentino, ARSAC, Calabria Maceri SPA avviato primo progetto di sperimentazione agraria in Calabria su concimazione con compost organico.

Sabato 17 novembre 2018, presso l’azienda agraria dell’Istituto Professionale per l’Agricoltura “Todaro-Cosentino” di cda Lacone di Rende, è stato avviato il primo progetto sperimentale in Calabria di concimazione di Frumento Duro utilizzando compost organico  fornito dalla Società Calabria Maceri SPA di Rende.

 Al progetto partecipa anche l’ARSAC (Ente strumentale della Regione Calabria in convenzione con l’Istituto) che ha fornito un campione di Frumento duro della  storica varietà “Senatore Cappelli” prodotto nel CSD di “Casello” di San Marco Argentano.

Alla preparazione delle parcelle sperimentali hanno partecipato gli allievi delle classi quarto e del quinto dell’istituto professionale per l’agricoltura “Todaro” che con il coordinamento dei  Prof. Veneziani,  prof.ssa Librandi e al prof Lucieri hanno effettuato le operazioni di delimitazione del campo di circa 3.000 mq  in tre blocchi sperimentali con tre diverse tesi di concime, di cui una trattata con il compost organico.

La società Calabria Maceri oltre a fornire il prodotto in prova ne ha permesso la distribuzione grazie allo spandicompost trasportato per l’occasione nell’azienda agricola dell’Istituto “Todaro”. Le operazioni di spandimento sono state condotte sotto la guida del tecnico Cristian Altimari di Calabria maceri.

Alle operazioni tecniche di concimazione e di semina del frumento ha partecipato anche  l’esperto dell’ARSAC in cerealicoltura Dr. Marcello Bruno, che insieme al Dr. Maurizio Falbo, collabora da due anni  con l’istituto e con gli studenti in attività sperimentali di salvaguardia della Biodiversità agraria e di recupero dei vigneti dell’azienda.

Testimone della prova la varietà Senatore Cappelli o Cappelli , cultivar di grano duro autunnale ottenuta dal genetista Nazareno Strampelli – agli inizi del XX secolo presso il Centro di Ricerca per la Cerealicoltura di Foggia. Rilasciata nel 1915, la nuova varietà di frumento fu dedicata da Strampelli al marchese abruzzese Raffaele Cappelli, senatore del Regno d’Italia, che, negli ultimi anni dell’Ottocento, assieme al fratello Antonio, aveva avviato le trasformazioni agrarie in Puglia e sostenuto lo Strampelli nella sua attività, mettendogli a disposizione campi sperimentali, laboratori ed altre risorse.

Questo frumento è ancora coltivato dopo quasi un secolo, in particolare nel meridione d’Italia (Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia, Sardegna), per la produzione di pasta di qualità superiore ma anche pane e pizza biologici, nicchia questa per la quale si va sviluppando un mercato interessante.

Per queste qualità il prodotto una volta raccolto verrà avviato alla molitura ed utilizzato dai servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera, altro indirizzo del “Todaro-Cosentino” chè provvederà insieme agli studenti ad avviarlo alle produzioni di pasta e prodotti da forno che verranno degustati con un panel di esperti dell’ARSAC e della gastronomia nazionale.

In buona sostanza, l’istituto con una prova agronomica avvierà tre progetti formativi futuri con grande rilevanza per la scuola e per il territorio.

 

testo e foto: IPAA Todaro

© 2016 - ARSAC | Azienda Regionale per Lo Sviluppo dell'Agricoltura Calabrese