Collage_vecchiarello-web

Progetto INGECA: visite guidate nei castagneti da frutto dell’area del Savuto e presso il centro “Vecchiarello” di Sersale

Nei giorni scorsi  i divulgatori agricoli dell’ARSAC (dott.ssa Vincenzina Scalzo, dott. Antonio Scalise, dott Fabio Petrillo e dott. Tommaso Scalzi) hanno incontrato un gruppo di ricercatori, castanicoltori ed amministratori locali  toscani che guidati dal prof Salvatore Moricca, dell’Università di Firenze responsabile scientifico del progetto INGECA – Strategie INnovative a basso impatto per la GEstione delle avversità dei CAstagneti da frutto, hanno deciso di conoscere ed approfondire la realtà castanicola calabrese.

I divulgatori Arsac per l’occasione, hanno organizzato alcune visite guidate nei castagneti da frutto dell’area del Savuto  e presso il centro di conservazione del germoplasma castanicolo a Sersale in loc. Vecchiarello, durante le quali sono state illustrate le attività condotte dall’ARSAC nel campo della castanicoltura.  Si è rivelato molto interessante e proficuo lo scambio di esperienze tra i diversi partners del progetto ed i tecnici dell’Arsac.

Il prof Maricca ha presentato il progetto INGECA che promuove una gestione ecosostenibile dei castagneti, basata su metodi di lotta biologici e pratiche gestionali rispettose dell’ambiente che prevede, tra l’altro la trasformazione degli scarti della potatura in una potenziale fonte di reddito per l’azienda, attraverso l’ottenimento di  biochar, un “carbone” derivato da processi di depolimerizzazione termica di biomasse provenienti dal settore agroforestale, da utilizzare come ammendante.  Il biochar trattiene la maggior parte del carbonio in forma stabile, limitandone il rilascio in atmosfera sotto forma di anidride carbonica, limitando le emissioni di gas serra e attenuando il fenomeno del riscaldamento globale.

Particolare interesse ha suscitato l’esperienza toscana di controllo biologico delle muffe sui frutti attraverso l’impiego del Tricoderma,  che pare stia dando interessanti risultati. L’intento è quello di continuare a tenere vivi i contatti e la collaborazione professionale su temi di comune interesse.

I partner del progetto INGECA – Strategie INnovative a basso impatto per la GEstione delle avversità dei CAstagneti da frutto

DAGRI, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari Ambientali e Forestali – DAGRI

Università degli Studi della Tuscia ‐ Dipartimento DAFNE

Comune di Ortignano-Raggiolo (AR)

Consorzio della Farina di Castagne del Pratomagno e del Casentino

Azienda Agricola Giorgini Riccardo

Azienda Agricola Giovannuzzi Andrea

 

Visita la sezione dedicata alla biodiversità castanicola calabrese clicca QUI

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email

Publicato da Arsac Ufficio Marketing Territoriale

error: Contenuto protetto