Pecorino Crotonese DOP

Home/Pecorino Crotonese DOP

Pecorino Crotonese DOP

Il Consorzio

Consorzio di Tutele Del Pecorino Crotonese,  raggruppa i caseifici e gli allevatori dell’area di produzione che abbraccia la provincia di Crotone, Catanzaro e Cosenza. Ad oggi, il Consorzio, che opera attivamente, è riconosciuto e accreditato presso il Ministero delle Politiche Agricole svolgendo il suo ruolo di tutela del Pecorino Crotonese DOP a livello globale.

Consorzio Tutela Pecorino Crotonese
c/o A.P.O.C.C. Soc. Coop. Via XXV Aprile, 62 – 88900 Crotone (CROTONE)
Tel: +39 09 6222432 sito web: www.apocc.it

La Denominazione di Origine Protetta (DOP) “Pecorino Crotonese” è un formaggio a pasta dura, semicotta, prodotto esclusivamente con latte intero di pecora. La denominazione è riservata esclusivamente al formaggio rispondente alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel presente disciplinare di produzione.
 
Il pecorino Crotonese presenta le seguenti caratteristiche:
  • Forma: cilindrica con facce piane con scalzo dritto o leggermente convesso.
  • Peso: compreso tra kg 0,5 e kg 5,0. Per i formaggi sottoposti a stagionatura superiore ai sei mesi, la forma può raggiungere il peso di kg 10,0.
  • Dimensioni: variano in funzione del peso del pecorino. Per un peso compreso tra kg 0,5 e kg 5,0 l’altezza dello scalzo varia da 6 a 15 cm, il diametro delle facce da 10 e 20 cm. Per un peso superiore a kg 5,0 l’altezza dello scalzo varia da 15 a 20 cm, mentre il diametro delle facce da 20 a 30 cm.
  • Aspetto esterno: sulle forme sono evidenti i segni del canestro.
  • Grasso: il contenuto in grasso sulla sostanza secca non deve essere inferiore al 40%.
  • Proteine: le proteine non devono essere inferiori al 25% (gr/100 gr parte edibile).
  • Umidità: non inferiore al 30% (gr/100 gr parte edibile).

Viene prodotto in tre tipologie: Fresco, Semiduro e Stagionato.

Zona di produzione
La zona di provenienza del latte, di produzione e di stagionatura delformaggio Pecorino Crotonese DOP comprende:
Provincia di Crotone: l’intero territorio amministrativo dei comuni di Belvedere Spinello, Caccuri, Carfizzi, Casabona, Castelsilano, Cerenzia, Cirò,Cirò Marina, Cotronei, Crotone, Crucoli, Cutro, Isola di Capo Rizzuto, Melissa, Mesoraca, Pallagorio, Petilia Policastro, Rocca di Neto,Roccabernarda, San Mauro Marchesato, San Nicola Dell’Alto, Santa Severina,Savelli, Scandale, Strongoli, Umbriatico, Verzino.
Provincia di Catanzaro: l’intero territorio amministrativo dei comuni diAndali, Belcastro, Botricello, Cerva, Cropani, Marcedusa, Petronà, Sellia,Sersale, Simeri Crichi, Soveria Simeri, Zagarise.
Provincia di Cosenza: l’intero territorio amministrativo dei comuni di Bocchigliero, Calopezzati, Caloveto, Campana, Cariati, Cropalati, Crosia, Mandatoriccio, Paludi, Pietrapaola e San Giovanni in Fiore , Scala Coeli, Terravecchia.
Torna in cima