Olio Extravergine di Oliva DOP “ALTO CROTONESE”

Home/Olio Extravergine di Oliva DOP “ALTO CROTONESE”

Olio Extravergine di Oliva DOP “ALTO CROTONESE”

Cons. Tutela Olio DOP Alto Crotonese
Via Vodige, 10 88819 Verzino (CROTONE)
Tel: +39 338 8385083
Fax: +39 0962 763619

VARIETÀ DI OLIVO

La denominazione di origine protetta “Alto Crotonese” può essere attribuita all’olio extravergine di oliva ottenuto da olive della varietà “Carolea” che deve essere presente negli oliveti in misura non inferiore al 70%. Le varietà presenti negli oliveti e che possono concorrere da sole o congiuntamente nella produzione della denominazione “Alto Crotonese” in misura non superiore al 30% sono le cultivar: Pennulara, Borgese, Leccino, Tonda di Strongoli, Rossanese.

ZONA DI PRODUZIONE

Le olive destinate alla produzione dell’olio extravergine della denominazione di origine protetta “Alto Crotonese” devono essere prodotte, nell’ambito della Provincia di Crotone, nei territori olivati della zona dell’Alto Crotonese idonei alla produzione di olio con le caratteristiche a livello qualitativo previsti dal presente disciplinare di produzione che comprende, tutto o in parte il territorio amministrativo dei seguenti comuni: Castelsilano (in parte), Cerenzia, Pallagorio, San Nicola dell’Alto, Savelli (in parte), Verzino.

MODALITÀ DI OLEIFICAZIONE

Le operazioni di estrazione dell’olio e di confezionamento devono essere effettuate nell’ambito della zona di produzione delimitata. Per estrazione dell’olio sono ammessi soltanto processi meccanici e fisici atti a produrre olio che presentino il più fedelmente possibile le caratteristiche peculiari originarie del frutto. Le olive devono essere sottoposte a lavaggio a temperatura ambiente; negli impianti a ciclo continuo durante la gramolatura la temperatura della pasta non deve superare i 25 °C. Ogni altro trattamento è vietato. Le olive devono essere molite entro i due giorni dalla raccolta.

CARATTERISTICHE AL CONSUMO

L’olio di oliva extravergine a denominazione di origine protetta “Alto Crotonese”, nell’atto dell’immissione a consumo, deve risponde alle seguenti caratteristiche:

– colore: giallo paglierino-verde chiaro;

– odore: delicato di oliva;

– sapore: fruttato leggero;

– punteggio minimo al panel test: 6,5

– acidità totale, espressa in acido oleico in peso, non superiore a grammi 0,7 per 100 grammi di olio;

– numero di perossidi: non superiore 14 meq/Kg;

– K 232 < = 2; – K 270 < = 0,2;

– polifenoli totali, minimo > = 100 p.p.m.

DESIGNAZIONE E PRESENTAZIONE

Il nome della denominazione di origine protetta “Alto Crotonese”, deve figurare in etichetta in caratteri chiari, indelebili con colorimetria di ampio contrasto rispetto al colore dell’etichetta e tale da poter essere nettamente distinto dal complesso delle indicazioni che compaiono in etichetta. I recipienti in cui è confezionato l’olio di oliva extravergine “Alto Crotonese” ai fini dell’immissione al consumo devono essere di capacità fino a litri 5, in vetro o in banda stagnata. E’ obbligatorio l’indicazione in etichetta dell’anno di produzione delle olive da cui l’olio è ottenuto.

Discliplinare di Produzione

Torna in cima