fragola arsacweb

Nuove selezioni di fragola dotate di precocità e rusticità per la coltivazione in Calabria

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Tre nuovi genotipi di fragola , siglati LAM, rappresentano i più avanzati risultati del programma pubblico-privato di miglioramento genetico condotto nell’area di Lamezia Terme

“LAM 09.68.4, LAM 11.23.22 e LAM 11.85.17 costituiscono un primo concreto risultato del programma di breeding calabrese che ha il merito di aver unito le risorse umane e i materiali dei servizi regionali in agricoltura (Arsac), di un ente pubblico di ricerca (Crea di Forlì) e di un soggetto privato (Coop. Torrevecchia di Lamezia Terme) fornendo un classico esempio di ricerca co-finanziata pubblico-privata. Le tre selezioni hanno in comune alcuni punti forti che, oltre alla precocità della produzione abbinata alla buona o alta produttività, riguardano la rusticità delle piante che non richiedono cure colturali particolarmente impegnative e presentano una buona tolleranza ai principali patogeni dell’apparato fogliare e radicale. Possiedono, inoltre, una buona tenuta del frutto sulla pianta e in post-raccolta (consistenza e tonalità del colore) anche nei mesi caratterizzati da alte temperature. Tutti questi fattori le rendono adatte a tecniche produttive a ridotto impatto ambientale, sempre più richieste in fase di commercializzazione. Si ritiene che questo nuovo materiale genetico sia pronto a costituire nuove varietà da affiancare alle migliori attualmente coltivate in Calabria e nel Sud Italia e possa contribuire a migliorare l’offerta varietale e la competitività delle produzioni di quelle zone.”

 

fragola

 

 

fragola

Publicato da Arsac Ufficio Marketing Territoriale

error: Contenuto protetto