Collage_fagiolo

CSD Arsac Molarotta: filiera ortive progetto biodiversita’

Recupero e Moltiplicazione di ecotipi di fagioli calabresi

Continuano con successo,  dopo i lusinghieri risultati ottenuti nel corso degli ultimi anni, le prove di coltivazione di ecotipi di fagioli autoctoni calabresi, sia rampicanti che nani, provenienti dal Centro Sperimentale Dimostrativo di Montebeltrano.

Le prove sono state effettuate, all’interno del CSD di Molarotta,  su una superficie di 240 mq sotto tunnel e su circa 5000 mq all’aperto ed hanno riguardato:

  • replica di coltivazione di alcuni ecotipi già utilizzati nell’anno precedente;
  • coltivazione di nuovi ecotipi, provenienti dal Centro Arasc di Montebeltrano;

I prodotti ottenuti dai numerosi ecotipi di fagioli, sono stati utilizzati per sostituire la “banca del germoplasma degli ecotipi di fagioli autoctoni calabresi”  del CSD e per soddisfare le richieste provenienti da Istituti di Ricerca, Università, istituzioni scolastiche e da privati.

Considerati gli ottimi risultati ottenuti, si prevede di ampliare la superficie desitinata alla prove di coltivazione.

CSD Molarotta Produzione di ecotipi di fagioli calabresi in pieno campo.

Coltivazione di ecotipi di Pomodoro di Belmonte

sono state effettuate anche prove di coltivazione di diversi ecotipi di “Pomodoro di Belmonte”

Le prove sono state effettuate sotto tunnel su una superficie di circa 480 mq ed hanno riguardato alcuni ecotipi già sperimentati e nuove linee introdotte a partire dal 2018.

Anche se le condizioni meteo sull’altipiano silano nel perido primaverile estivo sono state partcolarmente piovose, gli ecotipi, già sperimentati nel 2017, hanno confermato ottimi risultati qualitativi e produttivi ed alcune linee introdotte nel 2018  hanno dato risultati molto interessanti

A fine prova, di ogni ecotipo è stato raccolto un congruo numero di campioni dai quali, con un lavoro certosino effettuato del “Gruppo di Lavoro Arsac sulla Biodiversita’”, è stato estratto il seme, fatto essiccare e conservato per essere utilizzato nelle future prove che verranno certamente incrementate per il prossimo anno.

CSD Molarotta Produzione di “Pomodoro di Belmonte”sotto tunnel

Coltivazione di cultivar di peperoncini piccanti

Dal 2018, nel CSD di Molarotta è stata introdotta la coltivazione di diverse cv di peperoncino piccante proveniente da alcuni areali regionali. Le varie cv di peperoncino testate nell’ambiente silano in pieno campo, pur avendo subito un periodo primaverile estivo, caratterizzato da copiose piogge e grandinate, hanno dato buoni risultati. Di ogni cv, è stato raccolto un congruo numero di campioni dai quali è stato selezionato il seme che verrà utilizzato nelle prossime coltivazioni.

CSD Molarotta Produzione di “Peperoncini piccanti calabresi” in pieno campo.

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Publicato da Arsac Ufficio Marketing Territoriale

error: Contenuto protetto