Collaborazione ARSAC – CREA per programmi su fragola

Notizie ed EventiCommenti disabilitati su Collaborazione ARSAC – CREA per programmi su fragola

I programmi su fragola dell’ARSAC sono stati avviati nel 1995 e da allora la Calabria è una delle Unità Operative del Progetto del Mi.P.A.A.F. – Regioni “Liste di Orientamento Varietale”, coordinato per il comparto specifico a livello nazionale dal C.R.E.A. (Consiglio Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura) – Unità di Ricerca di Forlì.

Il Progetto prevede ogni anno la costituzione di campi sperimentali tecnologico-varietali, che sono il banco di prova e di verifica della validità in ambiente calabrese di varietà e nuove selezioni di fragola prodotte dai vari Istituti di ricerca pubblici e privati, nazionali ed esteri, nonché di tecniche colturali innovative.

Fruttificazione di LAM 18. Una delle nuove selezioni ottenute

In questo ambito l’ARSAC ha favorito l’introduzione e diffusione di tecniche innovative di “produzione integrata”, ha collaborato all’istituzione del marchio “Fragole di Lamezia, registrato nel 2001 e valorizzato nuove varietà come Kilo e Jonica. Più recentemente la collaborazione ARSAC – CREA ha prodotto l’avvio di un programma di miglioramento genetico direttamente sul territorio calabrese finanziato dalla Regione Calabria nell’ambito del Bando pubblico attuativo dell’APQ – “Ricerca scientifica e Innovazione Tecnologica” e, grazie al connubio pubblico (ARSAC, CREA) e   privato (Cooperativa Ortofrutticola Torrevecchia di Lamezia T.) sono state individuate 5 nuove selezioni che hanno superato la fase di collaudo presso le aziende e pertanto sono state avviate verso la fase di moltiplicazione vivaistica su ampia scala.

 

 

Come riportato su freshplaza.it   “Nel caso della fragola – spiega Gianluca Baruzzi, ricercatore CREA – grazie all’accordo con Op e organismi privati, si stanno sviluppando programmi di breeding che interessano l’intero territorio nazionale: Cooperativa Meg in collaborazione con Laimburg (Alto Adige); Cooperativa Sant’Orsola (Trento); Cooperativa Aposcaligera, (Verona); Apofruit, Orogel Fresco, Apo Conerpo (Consorzio New Plant, Forlì); Agritalia (Terracina); Piraccini Secondo srl. (Sede di Scanzano Jonico); Cooperativa Torrevecchia in collaborazione con Arsac, Regione Calabria. Negli anni si è giunti a costituire varietà importanti per gli areali settentrionali come il veronese e il cesenate. Altre varietà diffuse negli ambienti meridionali si stanno affermando anche in altri Paesi extra UE, come il Brasile.

Leggi  Articolo completo

Anche nel caso del vivaismo la collaborazione tra il settore pubblico, rappresentato da ARSAC e CREA ed i soggetti privati ha reso possibile l’avvio, a partire dal 2004, di un processo innovativo di produzione di piante di fragola sulle montagne della Sila finora mai realizzato per la fragolicoltura meridionale che è totalmente dipendente dalle aziende vivaistiche che operano in Spagna e Polonia, individuando una prospettiva di sviluppo socio-economico in un’area svantaggiata di montagna quale l’altopiano silano.

Le piante di fragola ottenute in Sila evidenziano caratteristiche qualitative elevate e sono apprezzate dai produttori e dagli operatori del settore che le hanno impiegate o valutate.

© 2016 - ARSAC | Azienda Regionale per Lo Sviluppo dell'Agricoltura Calabrese