LE SPECIALITÀ CALABRESI PROTAGONISTE A FICO A NATALE

Notizie ed EventiCommenti disabilitati su LE SPECIALITÀ CALABRESI PROTAGONISTE A FICO A NATALE

Natale è l’occasione magica per visitare lo stand della Regione Calabria a FICO. La Calabria diventa protagonista dell’eccellenza enogastronomica italiana, apprezzata da migliaia di visitatori presso la Fabbrica Italiana Contadina (FICO Eataly World), il più grande parco agricolo del mondo inaugurato a Bologna. Lo stand istituzionale della Calabria presenta ogni giorno eventi e degustazioni, con appuntamenti rivolti anche ai più piccoli in occasione delle festività natalizie. Il week end di Natale prevede una serie di eventi curati dall’Arsac, l’Azienda regionale per lo sviluppo dell’agricoltura calabrese, con presentazioni di prodotti e degustazioni giornaliere, alle 11.30 e alle 16.30. Venerdì 22 e sabato 23 dicembre, particolare attenzione sarà dedicata all’Annona, un tipico frutto di origine sudamericana che ha visto una straordinaria diffusione in tutta Italia. Tipica delle zone montane della Colombia e della Bolivia, l’annona è un frutto che in Italia viene coltivato solo nelle zone di Reggio Calabria e di tutta la costiera che va da Bagnara a Gioiosa Ionica. L’unicità di questo frutto è testimoniata dalla denominazione De.c.o. (Denominazione Comunale di Origine) e dalla produzione della tipica “Annona di Reggio”. Sempre venerdì 22 dicembre, presso il padiglione della Regione Calabria a FICO, proseguono le degustazioni di vini tipici: l’appuntamento per “wine tasters” e visitatori (inizio ogni giorno alle 11.30 e 16.30) è con i delicati bianchi: Greco, Mantonico, Pecorello e Guarnaccia; e poi i famosi rossi come il Gaglioppo, il Magliocco Canino e il Nerello; per finire con i tipici terroir dolci: i passiti Greco di Bianco e Moscato di Saracena, e il Magliocco dolce delle Terre di Cosenza.
A partire da mercoledì 27 dicembre, lo stand della Calabria ospiterà una serie di presentazioni e seminari su uno dei migliori e più apprezzati prodotti calabri: la liquirizia. Curati dal gruppo Amarelli, gli incontri permetteranno di conoscere i segreti della lavorazione delle radici e di quel particolare “nettare nero” che rende la liquirizia calabra la migliore al mondo.
Giovedì 28 e venerdì 29 dicembre sarà il turno dei formaggi di Calabria, con un appuntamento speciale anche con le “Bollicine” dei vitigni autoctoni calabresi. Anche a sud, il metodo classico “made in Magna Grecia” riserva soprese inaspettate. Come novità assoluta nel panorama enologico italiano, saranno presentati vitigni unici come il Gaglioppo, Mantonico, Greco nero, Nerello, Aglianico, tutti vini spumantizzati con il metodo della rifermentazione in bottiglia. Ad accompagnarli, il Caciocavallo Silano, il Pecorino Crotonese, il Pecorino di Monte Poro.
Mercoledì 3 e giovedì 4 gennaio, so svolgerà un “Dolce week-end Calabrese” dedicato alla scoperta dei Fichi di Cosenza, del Torrone di Bagnara, dell’immancabile Liquirizia di Calabria, del Miele e dei Passiti calabresi.FICO sorge a Bologna, su 10 ettari e racchiude tutta la biodiversità italiana. All’interno della Fabbrica Italiana Contadina sorgono 2 ettari di campi e stalle con più di 200 animali e 2000 cultivar. Si possono visitare 40 fabbriche contadine per vedere la produzione di agroalimentari. Inoltre è possibile partecipare a oltre 100 tra corsi, percorsi ed eventi educativi per grandi e piccini. Si tratta di un’opportunità che la Regione Calabria ha ritenuto strategica per le aziende che intendono inserirsi in un mercato ampio e innovativo

© 2016 - ARSAC | Azienda Regionale per Lo Sviluppo dell'Agricoltura Calabrese